Dom. Lug 21st, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Prima assemblea campana dei grillini: candidature in gioco

2 min read
I “grillini” campani preparano la prima assemblea regionale nella nostra regione, una specie di congresso regionale di partito che però in base alle norme del Movimento 5 stelle non si può chiamare così. E poi manca ancora l’ordine del giorno, da definire nella prossima riunione preparativa che si terrà domani, mentre il “congresso” si terrà domenica 30 settembre a Varcaturo dove già qualche giorno fa si è svolta, presso la Palestra Gimnika-Budda Village, si è tenuta la prima riunione organizzativa (presenti più di 30 movimentisti), per stabilire data e giorno. Gli organizzatori dell’assemblea precisano che all’incontro del 30 settembre saranno presenti un numero variabile da 250 a 400 persone, e si svolgerà dalle ore 10 per concludersi verso le 19. Sicuramente militanti e simpatizzati si interrogheranno sulle regole per

I “grillini” campani preparano la prima assemblea regionale nella nostra regione, una specie di congresso regionale di partito che però in base alle norme del Movimento 5 stelle non si può chiamare così. E poi manca ancora l’ordine del giorno, da definire nella prossima riunione preparativa che si terrà domani, mentre il “congresso” si terrà domenica 30 settembre a Varcaturo dove già qualche giorno fa si è svolta, presso la Palestra Gimnika-Budda Village, si è tenuta la prima riunione organizzativa (presenti più di 30 movimentisti), per stabilire data e giorno. Gli organizzatori dell’assemblea precisano che all’incontro del 30 settembre saranno presenti un numero variabile da 250 a 400 persone, e si svolgerà dalle ore 10 per concludersi verso le 19. Sicuramente militanti e simpatizzati si interrogheranno sulle regole per l’elezione a Camera e Senato e su questo si attenderà un cenno del grande capo Grillo. Non mancheranno probabilmente consultazioni sul programma e impegni sui temi “sensibili”. E intanto il blog lancia dei “sondaggi” per testare un piattaforma che difficilmente sarà garanzia di democrazia. Come verranno scelti deputati e senatori “grillini” campani? Il “non statuto” del “non partito” lo dice chiaramente: “Le regole relative al procedimento di candidatura e designazione a consultazioni elettorali nazionali o locali potranno essere meglio determinate in funzione della tipologia di consultazione ed in ragione dell’esperienza che verrà maturata nel tempo”. Insomma, regole per ora non ce ne sono. E per un movimento la cui sede “coincide con l’indirizzo web www.beppegrillo.it” (sempre dal Non Statuto) non c’è da fare altro che aspettare messianicamente le disposizioni di Grillo in persona, o del suo fantomatico staff.
I convenuti, di ogni gruppo del movimento dovranno accreditarsi sul sito web di Giugliano (uno spazio verrà aperto dove i gruppi possono accreditare i loro portavoce). C’è poi da affrontare la questione “infiltrati”, tanto di Casaleggio – il guru esperto di marketing del movimento – che di altri partiti che potrebbero approfittare dell’assemblea regionale campana per conoscere le mosse degli “avversari”. E mentre il mondo politico tradizionale infierisce sul M5S, mentre il Movimento 5 stelle copia le liturgie dei partiti politici, c’è anche un problema grosso da definire: al momento non c’è un ordine del giorno prestabilito per l’assemblea regionale, anche se di problemi in Campania ce ne sarebbero tanti da affrontare. Domani, intanto, ci sarà la seconda riunione organizzativa che farà nuove proposte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *