Home
Tu sei qui: Home » Blog/Inchiesta » Primarie Pd, già superata la cifra dei 1,5 milioni di iscritti

Primarie Pd, già superata la cifra dei 1,5 milioni di iscritti

Primarie Pd, già superata la cifra dei 1,5 milioni di iscritti

Sono già un milione e mezzo gli elettori di centrosinistra che si sono registrati per le primarie di domani. Lo ha reso noto Nico Stumpo, responsabile del coordinamento nazionale, nel corso di una conferenza stampa. I pre-registrati sono circa mezzo milione e per loro domani, per completare le formalità per ottenere il rilascio del certificato di elettore sono stati predisposte corsie riservate. L’altro milione di iscritti potrà votare direttamente. I seggi, aperti dalle 8 alle 20, sono 9.239 con altrettanti uffici elettorali annessi. Sono coperti 7.949 comuni su 8.215. Per gli altri sono stati organizzati seggi itineranti. E’ stato poi prevista la possibilità di voto a domicilio per i malati e di voto in un Comune diverso da quello di residenza per studenti e lavoratori fuori sede. Voteranno anche gli italiani all’estero. Per loro ci sono 135 seggi in 116 città di 19 Paesi e sono arrivate già 6.405 registrazioni per il voto on line. Tra le città scelte per i seggi all’estero, alcuni luoghi simbolo: Charleroi, in Belgio, in ricordo della strage di Marcinelle, Amman e il Cairo. Ma anche New York, San Paolo, Sydney. I 19 coordinamenti all’estero, in cui lavorano 66 volontari, hanno ricevuto 2.500 mail con richieste di informazioni e la sezione estera del sito delle primarie ha avuto 89.000 contatti. L’organizzazione delle primarie ha comportato anche un grosso sforzo economico. Il coordinamento nazionale ha speso circa 1 milione e mezzo di euro per la campagna pubblicitaria, l’organizzazione e la piattaforma informatica. Il resto dei costi, compreso l’allestimento dei seggi, è a carico dei coordinamenti locali. Se dalle donazioni ricevute dagli elettori, minimo 2 euro, resteranno fondi «serviranno per organizzare la campagna elettorale, come deciso dal coordinamento», ha ricordato Stumpo. E a proposito di organizzazione, dietro le quinte sono tre donne ad avere tirato i fili. Sono Vanina Rapetti, responsabile del settore informatica, Elettra Pozzilli, coordinatriche del dipartimento organizzazione del Pd, e Graziella Falconi che ha contribuito alla stesura delle delibere.

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 1292

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto