Primo Concorso Letterario alla memoria del notaio Calabrese a Pagani

Primo Concorso Letterario alla memoria del notaio Calabrese a Pagani

Un concorso letterario dedicato alla memoria del notaio Carlo Calabrese.
La cerimonia di premiazione del Primo Concorso Letterario alla memoria del notaio Calabrese, organizzata dal periodico “Il pensiero libero”, ideato e realizzato dal senatore Gerardo De Prisco, si è svolta presso il Circolo Unione di Pagani.
Il concorso è stato dedicato a poesia e prosa e ha visto la straordinaria partecipazione, oltre che delle scuole del territorio, anche delle associazioni di volontariato che operano nel comprensorio. L’alto numero di adesioni e di richieste di partecipazione al premio ha sostanzialmente già decretato il successo di un premio che in molti sperano diventi un’istituzione per la città di Pagani e per l’intero Agro nocerino sarnese.
Le opere premiate, oltre a quelle particolarmente meritevoli, saranno raccolte in un volume e pubblicate a cura della Casa Editrice Studio 12 di Roma.
Alla serata di premiazione, condotta da Alfredo Salucci e Valeria Tevere, è intervenuto anche il Coro Polifonico Alfonsiano – Orchestra Alfaterna del Maestro Padre Paolo Saturno, che ha eseguito brani dei lavori composti dal Maestro Padre Alfonso Finale. La conclusione è stata affidata alla soprano Anna Corvino, accompagnata al pianoforte dalla concertista Paola Petrosino.
Per la sezione “poesia” sono stati premiati: Aniello De Prisco con “Mater”; Giovanna Scutiero con “Vienimi Incontro”, Alfredo Pauciulo con “L’illusione della memoria” e Rocco Colacrai con “Quando la conchiglia richiamava – A Eliza”. Diploma di merito, nella stessa sezione, ad Alfonso Maresca con “Momenti” e ad Antonio Di Marino con “A Margellina”.
Per la sezione “narrativa” i premi sono stati consegnati a: Vincenzo Acquaviva con “Le sante Messe Gregoriane”, Maria Rosa Di Domenico con “Gegè e il mare”, e Luigi Torino con “L’imprevisto”.
Per la sezione “vernacolo” i premiati sono: Vincenzo Cerasuolo con “Ll’angiulillo”, Antonio Ranucci con “Suonne ‘e fantasia” e Antonia Belvedere con “’O carrettiere”. Diploma di merito a Francesco Feola con “Ppi licuordu ri nu scritturi furastieru”.
Nell’ambito del premio “narrativa junior”, la giuria ha inteso premiare: Antonella Grimadi del Liceo di Angri con “In un fazzoletto di carta”; Alfio Lombardi del Liceo di Angri con “Per ogni difficoltà c’è una felicità”; Iolanda Cavallaro dell’Itc di Angri con “Il treno che non partiva mai” e Valentina Iannone, del Liceo di Roccapiemonte con “Riflessioni nel buio”.
Per la sezione “poesia junior”, sono stati premiati Gaetano Villani del Liceo di Angri con la poesia “La Pace” e Christian Fiore del Liceo di Sarno con “Il nodo sciolto”.
Per la “narrativa ragazzi” un diploma di merito è stato consegnato ad Antonio Moccia con “Ricordi di scuola elementare” e a Miriam Moscariello con “La piccola Angela”.
Per la sezione “poesia ragazzi” la giuria ha consegnato attestati di merito a Martina Petrosino, Emilio Filetti, Assunta Esposito, Eleonora Bellini, e Alfonso Costabile Garcia con “Nuove sensazioni” e a Rossella Di Muro con “Scarpette rosse”.
L’organizzazione del premio ha poi deciso di conferire un particolare premio anche al mondo del volontariato e al racconto che della vita da volontario ha fatto chi opera quotidianamente nel settore.
Per la sezione poesia sono stati premiati Elvira Cuomo con “La linea rossa”, Angela La Rocca con “C’è più vita qui” e Lucia De Santis con “Musica jazz”.
Per la sezione narrativa riservata ai volontari, invece, la vincitrice è Antonia Belvedere con il racconto “Un giorno un evento”. Diploma di merito per Fabio Fraiese D’Amato con “Una notte indimenticabile” e per Lucio Di Martino con “Contro corrente nella folle scelta”.

redazioneIconfronti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *