Home
Tu sei qui: Home » Storie » Quanta paura per Bassolino, tutti di corsa al Loreto Mare

Quanta paura per Bassolino, tutti di corsa al Loreto Mare

Quanta paura per Bassolino, tutti di corsa al Loreto Mare

Antonio Bassolino (foto), l’ex governatore della Campania ed ex sindaco di Napoli è stato ricoverato in codice rosso a Napoli nell’ospedale “Loreto Mare”. Il direttore sanitario del nosocomio, Giuseppe Matarazzo, riferisce che Bassolino ha una “ulcera duodenale che ha prodotto melema (sangue nelle feci, ndr.). E’ in condizioni discrete. Resta presso di noi in osservazione”, ha concluso il medico.
L’ex presidente Bassolino è stato condotto in ambulanza nel nosocomio napoletano poco dopo le 10 e trasferito nel reparto di chirurgia generale, dove i medici hanno diagnosticato una emorragia gastrointestinale la cui gravità ha indotto, inizialmente, a riservare la prognosi. Ambienti vicino all’ex governatore e al Pd assicurano però che le condizioni di Bassolino sarebbero in costante miglioramento, circostanza confermata anche dal commento del direttore sanitario. L’ex governatore, negli anni scorsi fu operato di tumore alla laringe. La decisione di farsi sottoporre all’intervento in Germania, piuttosto che in Campania, all’epoca non mancò di suscitare polemiche. Antonio Bassolino ha 63 anni, sposato con Anna Maria Carloni, ha due figli, Gaetano e Chiara. Attualmente è Presidente della Fondazione Sudd, dopo aver ricoperto la carica di Presidente della Giunta della Regione Campania. Prima ancora è stato Sindaco di Napoli, Ministro del Lavoro, Deputato. Ha inoltre ricoperto diversi ruoli dirigenziali all’interno del Pci, Pds e Ds, ed è stato uno dei primi sostenitori dell’Ulivo e del Partito Democratico.
«Il paziente è in condizioni buone». Ha ribadito in tarda mattina Alberto D’Agostino chirurgo dell’unità operativa generale dell’ospedale Loreto Mare, diretta dal professor Belli. «E’ lucido e non è affatto in pericolo di vita». Secondo i medici l’ex ministro del lavoro dovrà rimanere in ospedale almeno due-tre giorni per essere sottoposto a tutte le analisi del caso.
Tanti gli esponenti politici accorsi al nosocomio, in primis la moglie Anna Maria Carloni che gli ha portato un trolley con i vestiti per trascorrere verosimilmente almeno una nottata, ma anche Peppe Russo, Valeria Valente, Gennaro Mola, Antonio Marciano e altri. «Sono tanti gli attestati di vicinanza che giungono in queste ore: sono in corso degli accertamenti di routine ma la situazione non desta preoccupazioni», fanno sapere dalla Fondazione Sudd.
Il presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, ha telefonato alla senatrice Anna Maria Carloni, per informarsi delle condizioni di salute di Antonio Bassolino. Nel corso del “cordiale” colloquio, Caldoro ha augurato una pronta guarigione ad Antonio Bassolino. Nei prossimi giorni lo sentirà personalmente. Tra i primi a telefonare al presidente Bassolino per accertarsi delle sue condizioni ci sono i compagni di partito Pierluigi Bersani, Massimo D’Alema e l’ex sindaco di Napoli Rosa Russo Iervolino. Al reparto di Chirurgia generale sono presenti parenti e amici di vecchia data dell’ex governatore della Campania, tra cui anche l’ex ministro Paolo Cirino Pomicino. Anche il presidente della provincia di Napoli, Luigi Cesaro, ha commentato: «Appena saputo del ricovero di Antonio Bassolino, mi sono subito messo in contatto con Mario Santangelo e sono stato rassicurato sulle sue condizioni di salute. Oggi non intendo disturbarlo, ma sicuramente domani andrò a trovarlo in ospedale». «Bassolino ha una tempra che gli consentirà un veloce recupero da questo incidente di percorso. E’ un uomo che anche con gli avversari politici ha sempre avuto un comportamento corretto ed è anche per questo che dal punto di vista umano – ha concluso Cesaro – i nostri rapporti sono sempre stati più che buoni». «Voglio esprimere la mia vicinanza sincera ed augurargli una pronta guarigione». Queste le parole, invece, che il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha riservato all’ex governatore della Campania. De Magistris ha aggiunto come Antonio Bassolino sia stata una persona importante per la città di Napoli, meritevole di sincera vicinanza in un momento difficile.
L’ex sindaco di Napoli e presidente della Regione ha comunque tranquillizzato personalmente tutti e ha scherzato sulla decisione dei suoi collaboratori di chiamare immediatamente il 118. «Sono contento che, per una volta, i miei collaboratori non abbiano seguito le mie indicazioni», avrebbe detto. Le prime avvisaglie di problemi di salute sarebbero arrivate, infatti, lunedì scorso, ma Bassolino ha continuato a lavorare regolarmente fino a stamattina, quando ha accusato un malore salendo le scale della Fondazione Sudd a piedi perché l’ascensore era guasto.

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 1291

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto