Home
Il blog de IConfronti utilizza cookie di servizio e di analisi. Continuando la navigazione accetti l’uso di tali cookie. Più informazioni.
Tu sei qui: Home » MummyBook » Questione di spelling

Questione di spelling

Questione di spelling
di Nicoletta Tancredi

Sarà che ha iniziato la scuola, e quindi, dovendo scrivere, ha cominciato a ragionare sul suono delle parole e sull’esatta dizione, sarà che Sandra non ne azzecca una, ma Paola sta tentando assiduamente di insegnare a parlare alla treenne di casa.
Mentre giocano, mentre si lavano, mentre pranzano, mentre passeggiano sovente la sentiamo dire cose del tipo «Sandra, ripeti con me, dici “casa”!»
E lei: «tasa!».
«Ma no “tasa”! – ribatte Paola – “casa”. Ripeti: “caaaaaa”»… e Sandra «taaaa».
E così dopo due, tre tentativi sulla stessa parola, Paola si porta la mano alla fronte, sorridendo e scuotendo la testa.
La stessa cosa fa Sandra.
L’altro giorno, in questa spontanea attività di logopedia, Paola ha impiegato molte delle sue energie.
Non ha perso quasi nessuna occasione, ma puntualmente ombrello diventava “obbello”, piatto “patto”, bambola “bammoa” e così via.
Arrivate a sera, tutte e tre nel lettino, chissà forse Sandra, nonostante i suoi risultati non proprio entusiasmanti, si sentiva comunque migliorata per questa full-immersion, e ha detto di voler raccontare lei la favola.
Inizia: «C’ela una botta, tatto tatto teppo paaa…»
Ma Paola, dopo tutto lo sforzo profuso, non potendo essere indifferente ai suoni impasticciati che uscivano dalla bocca della sorellina, l’interrompe sentenziosa: «Sandra – e fa una pausa – tu non sai parlare l’italiano!»
A me si stringe il cuore. Mi pare un modo troppo brusco, troppo crudo…
Magari ora Sandra si inibirà e neanche proverà a migliorare la sua dizione. Ma, nemmeno il tempo di tormentarmi in questo pensiero, sento la sua vocina ribattere pronta: «pecché io no pallo taliano: pallo pannòllo!»
Olè!

Piccole e (in)confutabili verità di Mummybook

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 137

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto