Home
Tu sei qui: Home » Selce & silicio » Quotidiani sempre più giù: -25% per la pubblicità 2013

Quotidiani sempre più giù: -25% per la pubblicità 2013

Quotidiani sempre più giù: -25% per la pubblicità 2013
Foto: modiv.it

Foto: modiv.it

Il fatturato della stampa relativo al mercato pubblicitario è in calo del 25,3% rispetto allo scorso anno. I dati sono dell’osservatorio stampa FCP (Federazione Concessionarie Pubblicità) e riguardano il mese di febbraio 2013, raffrontati allo stesso periodo dello scorso anno.
Si conferma, dunque, il trend negativo del fatturato pubblicitario per gli organi di informazione. Una situazione che, complice anche la difficile congiuntura economica, sta mettendo in crisi l’intero settore dell’editoria, comprese alcune storiche testate nazionali.
Il fatturato del mese di febbraio di quest’anno è di 173 milioni 803 mila euro rispetto ai 232 milioni 519 mila euro dell’anno precedente. In particolare, i quotidiani registrano un -26,3% (con oltre 123 milioni) e i periodici si attestano al -22,5% con fatturato a quota 50 milioni 361 mila euro.
Nel dettaglio, i quotidiani a pagamento registrano complessivamente -25,9% di fatturato e -12,7% a spazio.
L’andamento è più o meno simile per le singole tipologie.
La tipologia commerciale nazionale ha evidenziato -36,2% a fatturato e -24,6% a spazio; la tipologia di servizio ha segnato -12,5% a fatturato e -0,4% a spazio; la tipologia rubricata ha segnato un calo a fatturato -17,5% e a spazio -12,9%.
In calo anche la pubblicità commerciale locale, che ha ottenuto -20,3% a fatturato e -10,2% a spazio.
I quotidiani free press nel totale hanno segnato -42,8% a fatturato e -40,2% a spazio.
I periodici segnano un calo a fatturato -22,5% e a spazio -20,0%.

(b. r.)

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 733

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto