Ven. Ago 23rd, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Rapina in casa, percosse e roulette russa per Sergio Zavoli

2 min read
I malviventi hanno portato via una cassaforte dalla villa. Il giornalista medicato in ospedale

Sergio Zavoli

Brutta avventura per il presidente della Commissione di Vigilanza della Rai, Sergio Zavoli (foto), che ha subito una rapina in casa la scorsa notte.
L’accaduto è stato riferito questa mattina nell’ambito della cerimonia di chiusura dell’anno europeo sull’invecchiamento attivo, in corso nella sala polifunzionale della Presidenza del Consiglio, cui Zavoli, direttore della Scuola di giornalismo dell’Università di Salerno, avrebbe dovuto partecipare.
La rapina è avvenuta questa notte nella casa di Monte Porzio Catone del giornalista, alle porte di Roma. Da una prima ricostruzione, pare che il gruppo di rapinatori, composto da 4/5 persone, hanno minacciato e malmenato Zavoli portando via dall’abitazione una cassaforte.
Da quanto si apprende, pare che Zavoli, 89 anni, sia stato colpito più volte alla testa, anche con il calcio di una pistola, dai banditi: volevano che rivelasse loro la collocazione della cassaforte. Una volta trovata, i rapinatori, tutti dell’est europeo, l’hanno portata via e sono fuggiti con un bottino di alcune decine di migliaia di euro.
Il giornalista e due domestici, anche loro dell’est Europa, sono stati poi rinchiusi in bagno dal quale si sono liberati quando i banditi erano già spariti.
Zavoli è stato successivamente soccorso e medicato all’ospedale di Frascati. Sulla rapina indagano i carabinieri mentre nella villa del giornalista sono stati già effettuati i rilievi del caso con l’aiuto dei Ris.
A quanto emerge dalle ultime indiscrezioni, pare che Zavoli sia stato legato e costretto a subire la roulette russa più volte: lo ha rivelato Walter Veltroni, nell’esprimere solidarietà al presidente della Commissione di Vigilanza.
Nel corso di un colloquio Fini ha espresso a Zavoli, e per suo tramite alla moglie, la vicinanza e solidarietà di Montecitorio e sua personale per la violenta e vigliacca aggressione subita da parte di alcuni malviventi. Il presidente della Camera ha augurato ai coniugi un pronto ristabilimento, auspicando al contempo che gli aggressori possano essere al più presto assicurati alla giustizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *