Dom. Lug 21st, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Regione Lazio, anche l’Idv se la spassava con i fondi pubblici

2 min read
Indagato anche il capogruppo alla Regione Lazio dell’Idv Vincenzo Maruccio

Avrebbe distratto 500mila euro verso propri conti. Per questo è indagato il capogruppo alla Regione Lazio dell’Idv, Vincenzo Maruccio. L’accusa contestata dal pm Stefano Pesci e dall’aggiunto Alberto Capena è quella di peculato. L’indagine che riguarda il capogruppo dell’Idv al consiglio regionale del Lazio è stata avviata anche sulla base di una segnalazione della Banca d’Italia. Le verifiche della Guardia di finanza si sarebbero centrate su una distrazione di 500mila euro di fondi pubblici verso conti personali. Per il momento il capogruppo dell’Idv “si è dimesso dal partito, da coordinatore regionale del partito, dal suo ruolo di capogruppo e soprattutto da consigliere regionale”. Lo annuncia Antonio Di Pietro, parlando con i giornalisti a Montecitorio a proposito dell’indagine che riguarda l’esponente del suo partito, a carico del quale si ipotizza l’accusa di peculato. Sulle vicende che lo hanno coinvolto “la magistratura fa bene ad accertare i fatti”. “Gli avevamo dato tre ore per dimettersi da capogruppo Idv e coordinatore regionale del partito, e da consigliere regionale. Lo ha fatto”. “Questa – ha insistito Di Pietro – è la risposta che deve dare la politica. Ci auguriamo che anche altri partiti facciano lo stesso”, dopo i casi alla Regione Lazio e al Comune di Reggio Calabria. “Le istituzioni vanno salvaguardate, non offuscate”, ha concluso.
L’accusa contestata è quella di peculato e si riferisce a una sottrazione dai fondi dell’Idv che poi sarebbero stati trasferiti, parte sui conti di Maruccio e parte usati per spese che nulla hanno a che fare con l’attività del gruppo. La Guardia di Finanza nei giorni scorsi ha ricevuto una segnalazione da parte della Banca d’Italia e i magistrati Alberto Caperna e Stefano Pesci hanno disposto gli accertamenti che si sono concretizzati oggi nelle perquisizioni, che riguardano soltanto l’Idv. Inoltre, per i magistrati Maruccio, si sarebbe appropriato anche di 200mila euro in contanti oltre ai 500mila euro. La somma in contanti sarebbe stata prelevata da due conti correnti dell’Idv della Regione Lazio dell’ultimo anno. L’inchiesta su Maruccio, quindi riguarda in totale 700mila euro sottratti alle casse del partito negli ultimi due anni. I prelievi compiuti in contanti hanno fatto partire le segnalazioni da parte della Banca d’Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *