Home
Tu sei qui: Home » Archivio » Ristoranti, camorra e vip, a Napoli torna il processo

Ristoranti, camorra e vip, a Napoli torna il processo

Ristoranti, camorra e vip, a Napoli torna il processo

Riparte domani il processo legato all’indagine sul riciclaggio di soldi della camorra in alcuni ristoranti del lungomare di Napoli. Nella lista dei testimoni che la procura chiamerà in aula ci sono persone nell’entourage di Fabio Cannavaro, l’ex difensore del Napoli, sfiorato dall’inchiesta per investimenti fatti nel ristorante Regina Margherita di proprietà dei fratelli Iorio, in carcere per l’accusa di riciclaggio. Domani in aula ci saranno Giovanni De Vita, commercialita del calciatore, e Alessandro Cioffi, colui che ha curato i diritti di immagine di Fabio. L’obiettivo dei pubblici ministeri della Dda di Napoli, Sergio Amato ed Enrica Parascandolo, sarà quello di dimostrare il comportamento assunto dal calciatore e dal suo entourage quando arrivò la “soffiata” sull’inchiesta in corso. Tra gli imputati c’è, tra gli altri, Vittorio Pisani, l’ex capo della Squadra mobile di Napoli, accusato di favoreggiamento personale e omissione d’atti d’ufficio. Altro nodo da sciogliere sarà quello della testimonianza di Ezequiel Lavezzi, l’ex calciatore del Napoli ora in forza al Paris Saint Germain, e quella di Mario Balotelli, attaccante del Manchester City. I due sono nelle lista testi, ma i pm stanno valutanto se ascoltarli o meno per rogatoria internazionale rispettivamente a Parigi e Londra. Il processo domani comunque si farà, perchè, nonostante l’astensione proclamata dagli avvocati penalisti d’Italia, i difensori degli imputati hanno già fatto sapere che vorranno celebrare l’udienza e non aderiranno allo sciopero.

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 1291

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto