Gio. Lug 18th, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Ritirate dal mercato un milione di dosi del vaccino anti-influenzale

1 min read
Il Ministero rassicura sulla “non nocività”, ma c’è viva preoccupazione per il provvedimento

Un milione di dosi del vaccino anti-influenzale, sui 12 milioni di dosi utilizzate in Italia ogni anno, sono state ritirate dal mercato. Il sequestro è avvenuto a Milano e, nonostante le assicurazioni del Ministero della Saluta sulla non pericolosità del produtto, l’iniziativa ha destato molte preoccupazioni. Il divieto di vendita, infatti, si è sovrapposto all’inizio della campagna per le vaccinazioni appena iniziata.
Il ministero rende noto che il ritiro è avvenuto «a scopo precauzionale. Non ci sono rischi per la salute. L’azienda produttrice dei vaccini in questione non è tra le prime che riforniscono il mercato. In queste ore al ministero e all’Aifa (Agenzia italiana del farmaco) si sta affrontando il problema. Altre aziende hanno assicurato la garanzia delle dosi necessarie – continua la nota del Ministero – in modo che non vi sia alcun problema per i cittadini. I vaccini sono estremamente controllati. I controlli sono ferrei e quando si rileva un problema, che può accadere, perché comunque si tratta di prodotti biologici, le aziende ritirano non solo i lotti sospetti, ma l’intera produzione». «È una misura precauzionale – continua la nota del ministero – che viene sempre adottata, quando si individua anche solo un minimo rischio. Il ministero della Salute assicura che non vi sono rischi per la salute e che quello che si sta affrontando in queste ore è solo un problema organizzativo per reperire anche sul mercato estero da parte delle aziende produttrici tutte le dosi necessarie di vaccino antinfluenzale».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *