Mar. Set 17th, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Ritorna in campo la frutta nelle scuole

2 min read
Lopa: l’iniziativa non vuole solo significare frutta e verdura come sana alimentazione a merenda ma anche frutta e verdura dei nostri territori dei nostri agricoltori.
Registriamo in questa rubrica le voci e le attività dei nostri contatti senza alcuna mediazione, verificando soltanto la veridicità delle informazioni trasmesseci. Qualche nostro eventuale intervento avrà il solo scopo di garantire una maggiore chiarezza del messaggio.

[divide style=”3″]
Lopa: l’iniziativa non vuole solo significare frutta e verdura come sana alimentazione a merenda ma anche frutta e verdura dei nostri territori dei nostri agricoltori.
Ritorna in Campania e in Provincia di  Napoli, in circa 700 scuole,  il programma Frutta nelle scuole, anno scolastico 2012-2013′, iniziativa sostenuta dall’Unione Europea e dal Ministero Agricoltura, in collaborazione con il ministero della Salute, il ministero dell’Istruzione e la Regione Campania, per promuovere e diffondere fra i bambini delle scuole primarie un adeguato consumo di frutta e verdura fresca. L’iniziativa, non vuole solo significare frutta e verdura come sana alimentazione a merenda, ma anche frutta e verdura dei nostri territori dei nostri agricoltori. Il programma dell’Unione europea, giunto al terzo anno, prevedo diversi mesi di distribuzione di verdura e frutta fresca nei momenti della merenda di metà mattina e saranno distribuiti prodotti locali (Dop, Igp e biologici); sono potenziate le misure di accompagnamento come gli orti scolastici, i laboratori del gusto e le visite alle fattorie didattiche ed è infine previsto per l’anno scolastico in corso. Bisogna essere particolarmente orgogliosi, ha ribadito il Delegato del Presidente della provincia di Napoli per il settore Agricoltura, già Rappresentante della Consulta nazionale dell’Agricoltura, Rosario Lopa, di fare cultura alimentare nelle scuole con frutta e verdura, perché consentiamo ai ragazzi di conoscere la bontà dei cibi del territorio e la filiera che li produce che, nel caso della Campania e della Provincia di Napoli in particolare, è di altissimo livello e di grande garanzia per i consumatori. Nei prossimi giorni daremo notizia delle scuole aderenti e del progetto completo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *