Home
Tu sei qui: Home » Archivio » Ruby non si presenta nemmeno la seconda volta, Boccassini attacca

Ruby non si presenta nemmeno la seconda volta, Boccassini attacca

Ruby non si presenta nemmeno la seconda volta, Boccassini attacca

I giudici della quarta sezione penale di Milano hanno deciso di riconvocare Ruby (nella foto) come teste nel processo a carico di Silvio Berlusconi per il prossimo 14 gennaio. La ragazza, come ha fatto sapere il suo legale, l’avvocato Paola Boccardi, tornerà dal Messico il 12 gennaio e ha intenzione di testimoniare. La Procura aveva chiesto ai giudici di tagliare la testimonianza, ma il collegio vuole sentirla nel processo. Fissata la requisitoria dei pm per il 28 gennaio e parola alla difesa il 4 febbraio. Il collegio, presieduto dal giudice Giulia Turri, ha stabilito che è “ingiustificata” l’assenza di Ruby, che non si è presentata né oggi né lo scorso 10 dicembre in aula (è partita per il Messico il primo dicembre e tornerà il 12 gennaio) e l’ha condannata a pagare una multa di 500 euro. I giudici hanno però confermato la necessità di sentire la ragazza nel processo (la scorsa udienza avevano parlato di una testimonianza «nè superflua, nè irrilevante»). Prima, accusa e difesa avevano “battibeccato” in relazione all’assenza della marocchina, con toni comunque meno aspri della scorsa udienza, visto che la Procura il 10 dicembre aveva anche fatto riferimento alla campagna elettorale e alla volontà della difesa di rimandare la sentenza a dopo le elezioni. Il pm Boccassini – dopo aver fatto una sorta di “cronistoria” dalla quale risulterebbe che Ruby poteva già sapere il 19 novembre scorso che la difesa voleva sentirla come teste – ha definito il suo viaggio come “improvviso”. «Soltanto qui a Milano – ha replicato l’avvocato Ghedini – può accadere che si consenta alla Procura di fare un quarto d’ora di cronistoria sulla strategia della difesa, tacciandola di essere dilatoria». Poi la decisione dei giudici di riconvocare Ruby: «L’avvocato Paola Boccardi – ha detto il giudice Turri – si impegnerà affinché la ragazza sia in aula per il 14 gennaio». Il 21 gennaio, invece, da programma, la difesa farà richiesta di nuovi testi e i giudici decideranno sul punto. Poi il 28 gennaio la requisitoria dei pm e il 4 febbraio parleranno gli avvocati. Poi altra udienza, verosimilmente a febbraio, per repliche e sentenza.

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 1291

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto