Dom. Lug 21st, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Sabato 13 ottobre giornata per la salvaguardia del Creato a Fisciano

3 min read
Celebrare la Giornata per la salvaguardia del creato significa rendere grazie al Creatore”, senza “dimenticare le ferite di cui soffre la nostra terra”.
Registriamo in questa rubrica le voci e le attività dei nostri contatti senza alcuna mediazione, verificando soltanto la veridicità delle informazioni trasmesseci. Qualche nostro eventuale intervento avrà il solo scopo di garantire una maggiore chiarezza del messaggio.

[divide style=”3″]

Celebrazione diocesana
7ª Giornata Per La Salvaguardia del Creato
Passeggiata al Santuario di San Michele di Mezzo a Fisciano
Sabato 13 Ottobre 2012 ore 8.45 Carpineto di Fisciano Chiesa di San Giovanni

Celebrare la Giornata per la salvaguardia del creato significa rendere grazie al Creatore”, senza “dimenticare le ferite di cui soffre la nostra terra”.  Si apre così il messaggio Cei per la 7ª Giornata per la salvaguardia del creato, che si celebra in diocesi il 13 ottobre 2012 sul tema “Educare alla custodia del creato per sanare le ferite della terra”. La Giornata è organizzata dall’Ufficio per i problemi sociali e del lavoro coadiuvato dall’Ufficio per l’ecumenismo ed il dialogo, dal Servizio per la Pastorale giovanile, dall’Ufficio Missionario, dall’Ufficio per il Progetto Culturale e dalla Rete Interdiocesana Nuovi Stili di Vita . Quest’anno è la prima volta che la nostra Arcidiocesi celebra la Giornata per la Salvaguardia del Creato. La celebrazione della giornata si concretizza in due momenti precisi: il primo è una passeggiata lungo i sentieri ed i boschi che da Carpineto di Fisciano portano su fino al Santuario di San Michele di Mezzo. Durante il percorso guide naturalistiche illustreranno le peculiarità del paesaggio, la flora e la fauna ai partecipanti. Saranno effettuate delle soste per la preghiera comune guidati da riflessioni sui temi dell’acqua, della terra, del fuoco e dell’aria. Il secondo, al termine della passeggiata giunti al Santuario di San Michele , è una riflessione a più voci sul tema nazionale: “Educare alla custodia del creato per sanare le ferite della terra”. A chiusura della mattinata un momento liturgico di ringraziamento per i doni del creato. Negli spazi antistanti il Santuario è allestita una Mostra sui Nuovi Stili di Vita . Per chi avesse problemi o non se la sentisse di scarpinare su fino a San Michele ricordiamo che è possibile giungere al Santuario anche con l’auto. La giornata è un invito a tutti, laici e presbiteri, tutti possono partecipare, in particolare giovani e studenti. Un invito a riflette e pregare insieme per la salvaguardia del Creato dono di Dio. Il punto di ritrovo è la Chiesa di San Giovanni a Carpineto di Fisciano la mattina di sabato 13 alle ore 8.45.

Programma della giornata
Ore 8.45 Ritrovo a Carpineto di Fisciano Chiesa di San Giovanni
Ore 9.00 Inizio della Passeggiata: durante la passeggiata brevi soste per la descrizione del paesaggio attraversato e per la preghiera comunitaria
Ore 10.15 Santuario di San Michele di Mezzo : Una riflessione a più voci sul tema giornata “Educare alla custodia del creato per sanare le ferite della terra” con Daniela Baldantoni (Università di Salerno) , don Angelo Barra ( Ufficio per l’Ecumenismo) , Massimo De Giorgio ( Servi di Maria) , Antonio Memoli (Ufficio per i Problemi Sociali e del Lavoro) .
Ore 11.45 Momento Liturgico presieduto da don Aniello Del Regno (Direttore UPSL)
Negli spazi antistanti il Santuario è allestita la Mostra sui Nuovi Stili di Vita
Il Santuario è raggiungibile anche in auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *