Ven. Ago 23rd, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

“Salerno di tutti”: le istituzioni favoriscano la democrazia

2 min read
Lettera aperta. Vigilanza per le prossime scadenze democratiche / di Franco Mari

Da SALERNO DI TUTTI alle forze politiche, alle liste elettorali, ai candidati sindaco, alle organizzazioni sindacali, ai movimenti, ai comitati referendari.

di Franco Mari
Franco Mari, segretario provinciale di Sel
Franco Mari, segretario provinciale di Sel

I prossimi mesi saranno caratterizzati da un susseguirsi di appuntamenti democratici, di occasioni per attivare la partecipazione dei cittadini. Praticamente un continuum che ci accompagnerà dai prossimi giorni alla metà di giugno. Dobbiamo compiere ogni sforzo per contrastare l’astensionismo e la disaffezione verso gli strumenti previsti dalla Costituzione per concorrere alla vita del Paese.

Oggi 18 marzo si apre formalmente il periodo di campagna elettorale per il referendum relativo alle trivellazioni che si terrà il 17 aprile. È già possibile sottoscrivere le liste dei candidati per le elezioni amministrative. Nei prossimi giorni saranno attive le raccolte di firme per alcuni referendum abrogativi, da quello sulla legge elettorale a quello sulla “buona scuola”. Dal 13 maggio al 12 giugno si svolgerà la campagna elettorale nei comuni chiamati al voto.

Tutte occasioni in cui i soggetti coinvolti e i cittadini dovranno avere modo di esprimersi e di essere informati per esercitare le facoltà previste dalle leggi. Dal comizio all’affissione, dal banchetto informativo alla raccolta delle firme, dovrà essere garantito a tutti il massimo di agibilità democratica. Non solo, secondo noi sarà anche necessario che le istituzioni siano impegnate ad ampliare gli spazi di partecipazione e far sì che l’impegno democratico sia accessibile a tutti, a partire da quelli che non possono sostenerne i costi.

Per questo ci rivolgiamo a tutti i soggetti sociali e politici della città, affinché si facciano insieme a noi promotori di una istanza collettiva, rivolta all’amministrazione comunale e tesa a rimuovere ogni impedimento alla piena libertà di espressione; per favorire concretamente la diffusione delle idee, dei programmi, delle motivazioni che spingono singoli e associati ad attivarsi in occasione di questi appuntamenti democratici.

Chiediamo al Comune di Salerno di:

  • Installare i tabelloni per l’affissione elettorale in luoghi centrali e ben visibili della città, organizzando un servizio permanente di defissione dei manifesti abusivi.
  • Sospendere dal 18 marzo al 12 giugno la delibera che preclude alcune zone centrali della città all’uso pubblico e in particolare alle iniziative connesse alle suddette scadenze.
  • Montare stabilmente in due piazze della città altrettanti palchi completi di amplificazione, affinché possano essere utilizzati gratuitamente dai soggetti ammessi alle competizioni elettorali e referendarie.
  • Consentire, per tutto il periodo, l’uso gratuito delle strutture pubbliche comprese quelle affidate a soggetti terzi, compatibilmente con le attività programmate dagli stessi e previo rimborso per le spese sostenute.
  • Individuare e comunicare tempestivamente gli amministratori disponibili alla autenticazione delle firme di sottoscrizione, sia delle liste di candidati che dei quesiti referendari.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *