Salerno paralizzata per le Luci d’Artista: successo e caos

Salerno paralizzata per le Luci d’Artista: successo e caos

Non sono bastate le navette, né i treni speciali, né altro. Nel primo week-end, veramente pre natalizio, il traffico di Salerno si blocca per le tante persone giunte in città per le “Luci d’Artista”. Addirittura rimane bloccato il raccordo Avellino- Salerno sia in entrata che in uscita dalla città. Molti automobilisti sono stati costretti – per accedere al capoluogo o per ritornare a casa – ad imboccare la Salerno-Pompei-Napoli e uscire a Cava de’ Tirreni. Una situazione che dimostra – anche per quest’anno – come l’evento legato all’accensione delle luci d’artista attiri ancora turisti da tutta la Regione, ma che pone seri dubbi sul piano traffico del Comune. In considerazione ed in previsione di questo elevato volume di traffico legato all’evento delle Luci d’Artista, l’Amministrazione Comunale aveva organizzato un servizio gratuito di trasporto a mezzo navette (una delle quali sarà abilitata al trasporto dei disabili) da e per lo Stadio Arechi e da e per via Ligea. Ma neanche questo è bastato per limitare il traffico che in questa domenica è letteralmente impazzito, creando non pochi disagi. Non mancheranno le polemiche nei prossimi giorni, soprattutto tra i residenti, come non mancate per un’altra iniziativa natalizia del Comune: l’apertura Christmas Store temporaneo per le Luci d’artista, all’angolo tra via Velia ed il corso Vittorio Emanuele. Un’ultima attività riguarda l’azione dei soci dell’Associazione Treni Storici Puglia-Onlus di Taranto, convenzionata dal 2003 con Trenitalia, per la cura, la manutenzione e la commercializzazione dei rotabili storici della DPR Puglia, e impegnata da 10 anni nel restauro dei mezzi ferroviari e nell’organizzazione dei treni d’epoca: il 16 dicembre, dalla Puglia arriverà a Salerno “Il treno di Natale” . Si tratta di un convoglio storico articolato in sette vetture.

m.amelia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *