Mar. Lug 16th, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Salerno, Permacoltura entra in Rete Solidale

2 min read
Registriamo in questa rubrica le voci e le attività dei nostri contatti senza alcuna mediazione, verificando soltanto la veridicità delle informazioni trasmesseci. Qualche nostro eventuale intervento avrà il solo scopo di garantire una maggiore chiarezza del messaggio.

[divide style=”3″]
Si è svolta stamane c/o il Villaggio della Solidarietà Guido Scocozza in via Pio XI 5 Salerno, la Conferenza stampa di presentazione del Progetto ” “Permacoltura entra in Rete Solidale”. La Permacoltura (commercializzazione di prodotti tradizionali), ispirata alla promozione della filiera corta nella vendita dei prodotti agricoli, entra in maniera organica in Rete Solidale grazie ad una serie di sinergie messe in campo dalle due realta’. “Bonta’ e Solidarieta’ ” e’ lo slogan della nuova iniziativa realizzata a Salerno, ha dichiarato Carmen Guarino (Direttore Rete Solidale). Il progetto continua la Guarino prevede una serie di iniziative che vanno dall’ affidamento del Servizio Trasporto Panieri Permacoltura alla Cooperativa Sociale Mobility, all’integrazione dei prodotti Permacoltura con gli orti Biologici di Nonno Emilio, Casal del Noce e Casal Faustino, con apposito Stand orto frutta presso la Fattoria Nonno Emilio. In occasione delle festività natalizie inoltre il paniere Permacoltura sarà integrato con i manufatti artigianali in ceramica realizzati da Follie d’Arte. “Solidarietà e buone tradizioni contadine” da oggi armonicamente insieme , aggiunge Elvira Rizzo(Presidente UILDM Salerno).
Siamo soddisfatti conclude Fernanda Parlavecchia(portavoce Permacoltura), in pochissimo tempo siamo riusciti non solo a realizzare il progetto Permacoltura, ma ad avvicinare le Aziende al Terzo Settore, ad oggi grande risorsa per il nostro territorio. Nel corso della conferenza è stato consegnato il primo Paniere della Solidarieta’, questa settimana donato alla Comunita’ Allegramente-Consorzio Handy Care, nella persona del Responsabile Monica Fimiani. Settimanalmente conclude Fernanda Parlavecchia doneremo il paniere Permacoltura ad uno dei Centri Rete Solidale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *