Scala, gemma nascosta della Costiera ‘salva’ il castagno

Scala, gemma nascosta della Costiera ‘salva’ il castagno

Gli atleti della Costiera amalfitana diventano ambasciatori dei valori nutrizionali della Dieta Mediterranea e adottano il castagno per promuovere e salvaguardare il patrimonio agricolo, come quello dei castagneti di Scala. L’idea è del sindaco Luigi Mansi, che ha chiamato a raccolta gli atleti della zona per trasformali in ambasciatori dei principi di una corretta alimentazione e di una maggiore attenzione verso l’ambiente. Da questo nasce l’iniziativa “Tu atleta adotta un castagno” che Scala ospita oggi e domani mettendo al centro della discussione corretta alimentazione, sport e ambiente. Sono questi, infatti, i temi portanti della prima edizione dell’iniziativa promossa dal Comune di Scala, aderente all’associazione nazionale “Città del Castagno”, con il contributo del ministero delle politiche agricole e forestali che sta trasformando il centro più antico della Costa d’Amalfi, in sede di importanti confronti sui prodotti di qualità, ma anche di momenti ludici e gastronomici. «L’iniziativa – spiega il sindaco Luigi Mansi – punta a riscoprire, unitamente ad antiche ricette oramai in disuso che vedevano l’utilizzo della castagna quale ingrediente proteico, un sano ed equilibrato rapporto tra il cibo e lo sport, assumendo la “Dieta Mediterranea” come cifra culturale della nostra profonda identità. Un’identità che con è solo il riconoscersi in gastronomia, quanto seguire il senso delle stagioni, ossia i processi legati ai cicli biologici della natura e la loro aderenza alle necessità di proteine, carboidrati ed altro propria dello sportivo».
La due giorni in cui saranno protagonisti i giovani atleti della Costiera Amalfitana prende il via oggi presso l’auditorium “Lorenzo Ferrigno” dove è in programma l’incontro-dibattito con associazioni sportive giovanili su “Dieta mediterranea e prodotti tipici”. Il confronto che inaugurerà la kermesse prevede la partecipazione di medici ed esperti quali Claudio Marciano, Viviana Valtucci, Basilio Cretella, Alberto Capasso e Vincenzo Senatore. Al termine del dibattito momento gastronomico con le tipicità locali a base di castagna, creazioni del maestro pasticcere Lorenzo Mansi, geloso custode della tradizione scalese.
Domani, alle ore 11, presso l’aula consiliare del municipio, secondo appuntamento sul tema “sport, alimentazione e dieta mediterranea” che vedrà l’intervento dei dottori Marciano, Mario Russo, Gennaro Crispo, Gian Franco Del Buono, Giulio Corrivetti, Walter Di Munzio e Sara Caropreso. La mattinata si concluderà con la degustazione di prodotti locali e la distribuzione di gadgets sul tema alimentare.
Alle 19 l’attenzione si trasferirà poi presso la struttura sportiva “Antonio Mansi” dove è in programma la solenne messa a dimora di dieci piantine di castagno e la successiva inaugurazione e benedizione del nuovo campo da tennis, un vero e proprio gioiellino, il cui manto sintetico sarà calcato per un’esibizione tennistica. Alla cerimonia, oltre al sindaco Luigi Mansi e all’intera amministrazione comunale, saranno presenti l’assessore provinciale Matteo Bottone, il presidente del Coni Salerno, Nello Talento, e gli atleti delle diverse realtà associative del territorio. La manifestazione non poteva non concludersi con la degustazione di prodotti gastronomici locali e l’ascolta di musiche popolari del gruppo “I Cavalieri di Amalfi”.

redazioneIconfronti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *