Home
Il blog de IConfronti utilizza cookie di servizio e di analisi. Continuando la navigazione accetti l’uso di tali cookie. Più informazioni.
Tu sei qui: Home » Archivio » Scala, gemma nascosta della Costiera ‘salva’ il castagno

Scala, gemma nascosta della Costiera ‘salva’ il castagno

Scala, gemma nascosta della Costiera ‘salva’ il castagno

Gli atleti della Costiera amalfitana diventano ambasciatori dei valori nutrizionali della Dieta Mediterranea e adottano il castagno per promuovere e salvaguardare il patrimonio agricolo, come quello dei castagneti di Scala. L’idea è del sindaco Luigi Mansi, che ha chiamato a raccolta gli atleti della zona per trasformali in ambasciatori dei principi di una corretta alimentazione e di una maggiore attenzione verso l’ambiente. Da questo nasce l’iniziativa “Tu atleta adotta un castagno” che Scala ospita oggi e domani mettendo al centro della discussione corretta alimentazione, sport e ambiente. Sono questi, infatti, i temi portanti della prima edizione dell’iniziativa promossa dal Comune di Scala, aderente all’associazione nazionale “Città del Castagno”, con il contributo del ministero delle politiche agricole e forestali che sta trasformando il centro più antico della Costa d’Amalfi, in sede di importanti confronti sui prodotti di qualità, ma anche di momenti ludici e gastronomici. «L’iniziativa – spiega il sindaco Luigi Mansi – punta a riscoprire, unitamente ad antiche ricette oramai in disuso che vedevano l’utilizzo della castagna quale ingrediente proteico, un sano ed equilibrato rapporto tra il cibo e lo sport, assumendo la “Dieta Mediterranea” come cifra culturale della nostra profonda identità. Un’identità che con è solo il riconoscersi in gastronomia, quanto seguire il senso delle stagioni, ossia i processi legati ai cicli biologici della natura e la loro aderenza alle necessità di proteine, carboidrati ed altro propria dello sportivo».
La due giorni in cui saranno protagonisti i giovani atleti della Costiera Amalfitana prende il via oggi presso l’auditorium “Lorenzo Ferrigno” dove è in programma l’incontro-dibattito con associazioni sportive giovanili su “Dieta mediterranea e prodotti tipici”. Il confronto che inaugurerà la kermesse prevede la partecipazione di medici ed esperti quali Claudio Marciano, Viviana Valtucci, Basilio Cretella, Alberto Capasso e Vincenzo Senatore. Al termine del dibattito momento gastronomico con le tipicità locali a base di castagna, creazioni del maestro pasticcere Lorenzo Mansi, geloso custode della tradizione scalese.
Domani, alle ore 11, presso l’aula consiliare del municipio, secondo appuntamento sul tema “sport, alimentazione e dieta mediterranea” che vedrà l’intervento dei dottori Marciano, Mario Russo, Gennaro Crispo, Gian Franco Del Buono, Giulio Corrivetti, Walter Di Munzio e Sara Caropreso. La mattinata si concluderà con la degustazione di prodotti locali e la distribuzione di gadgets sul tema alimentare.
Alle 19 l’attenzione si trasferirà poi presso la struttura sportiva “Antonio Mansi” dove è in programma la solenne messa a dimora di dieci piantine di castagno e la successiva inaugurazione e benedizione del nuovo campo da tennis, un vero e proprio gioiellino, il cui manto sintetico sarà calcato per un’esibizione tennistica. Alla cerimonia, oltre al sindaco Luigi Mansi e all’intera amministrazione comunale, saranno presenti l’assessore provinciale Matteo Bottone, il presidente del Coni Salerno, Nello Talento, e gli atleti delle diverse realtà associative del territorio. La manifestazione non poteva non concludersi con la degustazione di prodotti gastronomici locali e l’ascolta di musiche popolari del gruppo “I Cavalieri di Amalfi”.

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 3436

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto