Scampia e Marianella sotto l’assedio di centinaia di poliziotti

Nuove perquisizioni a Scampia e Marianella contro la criminalità. Gli agenti del commissariato di Scampia, i poliziotti della squadra mobile, del nucleo prevenzione crimine Campania e del reparto mobile hanno effettuato oggi numerose perquisizioni e controlli, setacciando i quartieri di Scampia e Marianella. I controlli sono stati eseguiti a seguito del tavolo tecnico tenutosi il 20 ottobre al Viminale, dove il capo della Polizia ha riunito i vertici investigativi del dipartimento della pubblica sicurezza per affrontare l’emergenza criminalità nella provincia di Napoli. Durante il vertice è stato predisposto un piano di contrasto operativo il cui obiettivo principale è quello di sgominare la criminalità emergente a Scampia. All’operazione di oggi hanno inoltre partecipato gli agenti dei reparti mobili, che hanno cinturato le aree interessate anche con l’ausilio di unità cinofile dell’ufficio prevenzione generale. I controlli sono stati monitorati dall’alto con il sorvolo di unità del VI Reparto Volo. I servizi continueranno anche nei prossimi giorni, conclude la Questura. L’attenzione nella zona nord di Napoli è aumentata in seguito all’agguato avvenuto nella tarda serata del 15 ottobre, omicidio che ha visto vittima Pasquale Romano, 30 anni, incensurato e da tutti definito un bravo ragazzo. Lino, come era chiamato dagli amici, lavorava in un’azienda di Pozzuoli, era andato a Marianella per salutare la sua ragazza, Rosanna, perché non la vedeva da qualche giorno e con cui si dice che stesse progettando il matrimonio. Ma non appena uscito dalla casa di Rosanna, è stato crivellato dai sicari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *