Home
Il blog de IConfronti utilizza cookie di servizio e di analisi. Continuando la navigazione accetti l’uso di tali cookie. Più informazioni.
Tu sei qui: Home » Archivio » Scotto (Sel) denuncia: fallimento Eav punto di non ritorno. Si dimetta Vetrella

Scotto (Sel) denuncia: fallimento Eav punto di non ritorno. Si dimetta Vetrella

Scotto (Sel) denuncia: fallimento Eav punto di non ritorno. Si dimetta Vetrella
Registriamo in questa rubrica le voci e le attivitĂ  dei nostri contatti senza alcuna mediazione, verificando soltanto la veridicitĂ  delle informazioni trasmesseci. Qualche nostro eventuale intervento avrĂ  il solo scopo di garantire una maggiore chiarezza del messaggio.

foto il Denaro

Il fallimento dell’EAV segna un punto di non ritorno nella vicenda politica della Giunta Caldoro, che in questi anni ha portato alla dismissione di tutti i servizi regionali, tra i quali quelli del trasporto pubblico,bene comune di tutti i cittadini.
Siamo stupefatti dalle dichiarazioni di Caldoro e dell’amministratore unico della EAV che sembra siano rimasti sorpresi dell’accaduto. A noi, che da tempo denunciamo l’assenza di un’azione concreta per salvare il settore, appare evidente il corto circuito tra l’assessore Regionale ai trasporti, che ha sempre perseguito la linea della dismissione di tutte le societĂ  partecipate regionali, e il Presidente della Regione.
Per questa ragione, con i 1300 lavoratori della societĂ , con i cittadini Campani, che rivendicano il diritto ad una mobilitĂ  efficiente e, per evitare che questo non sia il primo di una lunga serie di fallimenti nell’ambito delle societĂ  partecipate regionali, chiediamo che Caldoro si presenti in Consiglio Regionale per aprire una discussione pubblica e trasparente sulla crisi del settore, partendo dalle dimissioni dell’assessore Vetrella.

Arturo Scotto
Coordinatore Regionale SEL

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 3640

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto