Home
Tu sei qui: Home » Archivio » Se da Parma trovano un tesoro di appalto sul Destra Sele

Se da Parma trovano un tesoro di appalto sul Destra Sele

Se da Parma trovano un tesoro di appalto sul Destra Sele

C’è un tempo per il rigore, un altro per la leggerezza e ce ne è persino uno per la fantasia creativa. Ma quello della logica dovrebbe esserci sempre.
Ma evidentemente non devono pensarla allo stesso modo i vertici del Consorzio di Bonifica Destra Sele in provincia di Salerno che tra l’altro possono vantare di aver raggiunto risultati di eccellenza come il premio della Commissione Europea per la capacità di spesa dei fondi strutturali.
E sarà per raggiungere un altro obiettivo di eccellenza che al Consorzio, ma stavolta l’operazione appare un po’ azzardata, sono riusciti nel non facile esercizio procedurale di aggiudicare la gara per i lavori di ristrutturazione dell’impianto irriguo in località Castrullo, alla Arcadia di Parma (azienda specializzata nel settore idraulico),  con un ribasso d’asta di appena il 5%. Mica uno scherzo per un lavoro di tre milioni e seicentomila euro che la ditta parmense si è aggiudicato per tre milioni e quattrocentomila euro.
Criterio di aggiudicazione abbastanza anomalo se si pensa che la media del ribasso per lavori simili in Campania è intorno al 37% con sostanziali risparmi per gli enti pubblici. Ma al Consorzio Destra Sele piace fare le cose in un certo modo, rincorrere l’eccellenza. E così hanno deciso di preferire la Arcadia, nonostante il solo 5% di ribasso, per l’alta qualità del progetto. Naturalmente sempre di ristrutturazione di un impianto irriguo si tratta, mica di un’alta opera di urbanizzazione, ma dalle parti del Destra Sele non si si sta a guardare agli spiccioli: i soldi meglio spenderli bene e che importa se sono tanti anche in tempi di rigore e di crisi.
E’ questa la politica imposta dal “sempreverde” Vito Busillo (è in carica dal 1996), una sorta di trottola della politica ebolitana, al quale non è riuscito tra un volteggio e l’altro di raggiungere la poltrona di sindaco della città dove una volta Carlo Levi fece fermare Cristo e da quando non brilla più la stella dell’ex ministro Carmelo Conte, con la politica si è eclissato anche il buonsenso.
Per ora i più soddisfatti sono i parmensi della Arcadia che da queste parti hanno già realizzato i nuovi canali per conto del Consorzio di Bonifica di Paestum, ll’impianto di sollevamento e la Vasca Tempa Carolina per l’impianto della Solofrana. E chi l’ha detto che gli affari si fanno al Nord?
(gica)

 

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 3645

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto