Home
Il blog de IConfronti utilizza cookie di servizio e di analisi. Continuando la navigazione accetti l’uso di tali cookie. Più informazioni.
Tu sei qui: Home » MummyBook » Segreti inconfessabili e chimere lontane

Segreti inconfessabili e chimere lontane

Segreti inconfessabili e chimere lontane
di Nicoletta Tancredi

image

No, ma dico, ti ricordi quante volte lo facevamo? E in quante posizioni!
Ah, era fantastico…
Ti ricordi subito dopo mangiato? Che poi dicono che faccia male… Macché! Eravamo un inno alla gioia e alla vita. Altro che!
Ti ricordi alle tre, alle quattro di notte, al ritorno dalla discoteca? Una meraviglia!
E la mattina fino a tardi? Divino! La personificazione del “vivamus atque amemus” di memoria catulliana!
Amanti appassionati. Sempre, in ogni momento. Ogni qualvolta lo volessimo. E lo volevamo spesso. E a lungo.
C’era chi ci prendeva in giro. Ma noi imperterriti proseguivamo. Mai fugaci i nostri abbracci. Anche quando la cosa poteva sembrare improvvisata.
Che naturalezza abbandonarmi tra le tue braccia!
E le lenzuola stropicciate? Delizia degli occhi. Anche se, in verità, mica solo a letto … ti ricordi in macchina? Beh, mi viene da arrossire, ma anche in treno… A dirla tutta, una volta anche sul ponte di una nave! E addirittura in aereo! Solo in tenda mai… beh, ma io in campeggio non ci sono mica mai andata.
E solo per questo, mio caro amico, mio fedele amante di una volta e oggi solo lontano conoscente, chimera di un nostalgico passato, desiderio, che le mie bambine ogni ora e momento, di notte e di giorno, rendono sempre più irrealizzabile … solo per questo, mio adorato, indimenticabile SONNO non mi sono mai abbandonata tra le tue braccia all’interno di un sacco a pelo…

Piccole e (in)confutabili verità di Mummybook

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 129

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto