Napolitano non si taglia lo stipendio: guadagnerà 8mila euro in più

Napolitano non si taglia lo stipendio: guadagnerà 8mila euro in più
Foto: wakeupnews.eu

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per il 2013 avrà uno stipendio gonfiato di quasi nove mila euro.
Il decreto taglia costi della politica è al palo anzi, rischia di decadere se non verrà convertito in legge entro il nove dicembre. Gli italiani sono tartassati da tasse e gli onorevoli non vogliono rinunciare ai vitalizi. La ciliegina sulla torta ce la mette proprio il capo dello Stato. Alla cifra attuale infatti, pari a 239.192 euro, l’inquilino del colle aumenterà la somma di 8.835 euro. Scrive Bechis su Libero: “Il bel gesto evidentemente non è arrivato. Dopo anni di tagli ai costi della politica, la rabbia popolare e la scure calata anche dal governo di Mario Monti, l’unico a non avere tirato la cinghia nelle istituzioni italiane è Giorgio Napolitano. Certo, nessuno ha osato toccare lo stipendio personale del presidente della Repubblica, aspettando quel bel gesto che non è arrivato. Ma fa impressione scoprire che lo stipendio di Napolitano sarà l’unico in tutto il comparto pubblico ad aumentare nel 2013. La notizia è nascosta fra i trasferimenti del ministero dell’Economia sui costi della politica raccontati dalla tabella 2 allegata alla legge di stabilità”.

m.amelia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *