Mar. Set 17th, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Ripresa 3 / Squinzi “arruola” De Luca che fa ironia su Caldoro

2 min read
Piace al presidente di Confindustria il sindaco polemico con la Regione

«Potrebbe essere uno dei nostri associati più brillanti». Con questa frase il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi si è rivolto a De Luca davanti all’affollata platea presente questa mattina al Teatro Verdi in occasione dell’assemblea pubblica organizzata da Confindustria Salerno. Dopo averlo ascoltato per buona parte della mattinata, Squinzi ha rivolto queste parole al sindaco di Salerno. De Luca è stato il mattatore della mattinata e con il suo solito modo di fare ha parlato senza peli sulla lingua di trasporti, sanità, città metropolitana (definita “idiozia”) e dei controlli preventivi della Corte dei Conti (“una proposta demenziale”).
De Luca ha chiesto maggiore attenzione della regione Campania sulla città di Salerno. «Sul turismo vorrei la stessa attenzione che si riserva alla Pro Loco di Paternopoli». Attenzione puntata anche sul trasporto pubblico locale: «Chiediamo semplicemente che la nostra metropolitana possa essere attivata».
«Vorrei parlare con il presidente Caldoro – ha detto De Luca – sperando che alla fine io non debba essere costretto a prendere il portafogli e dare io dei soldi a Napoli».
Il sindaco si è espresso anche in tema di sanità, sostenendo che «l’Asl di Salerno sconta una sottodotazione perché, da un vecchio errore di calcolo mai corretto, si sta trascinando questo squilibrio.
Sul tema dei controlli preventivi della Corte dei Conti, De Luca ha aggiunto, tra gli applausi della folla: «Questi sono altri modi di perdere tempo. Io vorrei andare alla sostanza dei problemi. Non ci date fastidio! Fateci lavorare!». Le proposte del controllo preventivo sono, a dire del sindaco «formulate da gente fossilizzata che non sa come funziona la vita; gente che mescola burocratismo e ottusità per ostacolare il lavoro di quelli che resistono e stringono i denti».
Su un solo aspetto De Luca ha condiviso le parole di Caldoro: «giusto concentrare l’attenzione sui grandi progetti». Infine, un appello ai cittadini: «Siate coerenti!»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *