Mer. Set 18th, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Stazione Marittima, chiude il cantiere. “Salvi” gli operai

2 min read
La celebrata opera del rinascimento deluchiano al palo per i crediti accumulati dall’impresa

Cantiere della Stazione Marittima di Salerno chiuso a tempo indeterminato. È quanto deciso questa mattina nel corso di un incontro che si è svolto presso il cantiere della Stazione Marittima di Salerno tra il rappresentante dell’impresa Passarelli S.p.A., l’ingegnere Michele Torre, le maestranze dei lavoratori e i rappresentanti della Feneal Uil Patrizia Spinelli e Luigi Ciancio.
«Il cantiere – spiegano i rappresentanti sindacali – non può restare aperto, il credito accumulato dall’azienda edile è decisamente troppo alto per poter continuare, come diventerebbe un’esposizione economica esagerata continuare i lavori senza certezze. Per fortuna, siamo riusciti a trovare un punto d’incontro con l’impresa Passarelli, sottoscrivendo un accordo che eviterà licenziamenti e cassa integrazione per gli operai impegnati nell’opera pubblica con il reintegro degli stessi su altri cantieri gestiti dall’azienda».
In sintesi, il cantiere chiude, ma i lavoratori verranno trasferiti in altri cantieri. In attesa che si sblocchino i fondi e nella speranza che ci siano i giusti controlli per evitare atti vandalici alla struttura.
«È fondamentale – spiegano dal sindacato – che l’amministrazione comunale dia il suo contributo alla causa. Terminato il trambusto natalizio forse ci si accorgerà che ci sono problemi molto importanti che gravano sulla città. Facciamo perciò affidamento sul buon senso e sulla correttezza dell’istituzione cittadina affinché il cantiere sia posto sotto giusto controllo evitando ignobili atti vandalici ed allo stesso tempo ci auguriamo che il primo cittadino possa sollecitare, insieme alle parti sociali, la Regione al fine di reperire i fondi necessari per quello che doveva essere il nuovo fiore all’occhiello della città, ma che al momento è un’altra opera incompiuta».
Il sindacato – come evidenziato nel verbale dell’incontro – si farà promotore di un ulteriore incontro per riscontrare eventuali iniziative per sbloccare e portare a compimento il completamento dell’opera.
La decisione maturata oggi giunge dopo una serie di incontri che si sono svolti nel mese di dicembre – anche con gli assessori De Maio e Buonaiuto del comune di Salerno – volti a scongiurare la chiusura del cantiere. Tutto inutile, a quanto pare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *