Home
Tu sei qui: Home » Archivio » Supercoppa, la Juve e l’arbitro mandano ko il Napoli

Supercoppa, la Juve e l’arbitro mandano ko il Napoli

Supercoppa, la Juve e l’arbitro mandano ko il Napoli

La Juventus batte il Napoli per 4-2 dopo i supplementari e vince la Supercoppa. Azzurri a segno con Cavani al 27’ e con Pandev al 41’, per i campioni d’Italia gol di Asamoah al 37’ e Vidal su rigore al 72′. Dopo il 2-2 nei 90 minuti regolamentari, con il Napoli in 9 uomini per le espulsioni di Pandev e Zuniga, la Juventus passa a condurre al 96′ con l’autorete di Maggio e realizza il 4-2 al 101′ con Vucinic. I campioni d’Italia conquistano la Supercoppa per la quinta volta dopo i successi del 1995, 1997, 2002 e 2003. Ma il Napoli polemizza con le decisioni arbitrali e non partecipa alla cerimonia finale.
La partita inizia con uno spunto del Napoli, sin dai primi minuti Cavani in agguato ma Buffon salva. Qualche minuto dopo De Sanctis mette una pezza sul tiro di Marchisio servito da un gran passaggio di Pirlo. Al 17’ il Napoli esce dal guscio, con Hamsik che prova la conclusione dal 25 metri. Ed al 26’ partenopei in vantaggio con il matador Cavani che segna e poi trascina la squadra, cominciano i primi scontri fisici tra giocatori, l’arbitro ammonisce Britos, arriva il pareggio dei bianconeri con Asamoah: tiro a volo da sinistra che sorprende De Sanctis. Risponde Goran Pandev con un gran gesto atletico. La Juve però si fa pericolosa alla fine del primo tempo e continua anche alla ripresa con un tiro di Vucinic parato dal numero uno della squadra di Mazzarri. Aumentano gli ammoniti tra le fila del Napoli: ammonito Cannavaro per un fallo sul lanciato Giovinco, e poi Behrami per un intervento in ritardo su Marchisio. Sugli sviluppi della punizione Pirlo prova la “maledetta”, ma è super De Sanctis. Comincia il valzer dei cambi per Mazzarri che non vuole correre rischi: richiama l’ammonito Cannavaro e lancia nella mischia Fernandez e poi dentro Gargano per Marek Hamsik. Anche Cavani viene ammonito per fallo su Pirlo. Al 72’ del secondo tempo il “terribile” pareggio della Juve, l’arbitro assegna un rigore “dubbio” su intervento scomposto di Fernandez: Vidal dal dischetto spiazza De Sanctis. Doppia espulsione per il Napoli proprio allo scadere del secondo tempo: Pandev cacciato per qualche frase che avrebbe proferito al secondo assistente, mentre al 92’ il direttore di gara espelle per doppio giallo Zuniga e poi espelle anche Mazzarri.
Si chiudono sul 2-2 i tempi regolamentari della sfida di Supercoppa tra Juventus e Napoli, azzurri in 9. La batosta per squadra di Mazzarri e De Laurentis arriva al 96′ con un’scita a vuoto di De Sanctis, il pallone carambola sulla testa di Maggio e finisce in porta. La Juve è in vantaggio e passeggia al 102′ con un altro gol: Marchisio serve a Vucinic che a tu per tu con De Sanctis trova l’angolo basso. Si chiude così il primo tempo supplementare e si va avanti fino alla fine con pochi sprazzi pare che solo Cavani non ci stia e mostra ancora il suo ammirevole orgoglio.

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 1306

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto