Salerno, accordo tra Centri Rete Solidale e Croce Bianca

Mercoledì 3 ottobre ore 11,30 al Villaggio della Solidarietà “Guido Scocozza”, Conferenza stampa di presentazione dell’accordo in cui la Sezione di Salerno della Croce Bianca dona un’ ambulanza ai Centri Rete Solidale, che sarà utilizzata come mezzo proprio per il trasporto dei disabili particolarmente “fragili” da e per le strutture sanitarie regionali, con un’assistenza h/24.

Leggi il seguito

Ecco tutta la verità sull’accordo Cavani-De Laurentiis

L’accordo c’è stato ed almeno per quest’anno i tifosi del Napoli possono stare tranquilli: Cavani resterà in azzurro. L’anno prossimo si vedrà e non è nemmeno detto che finisca come per Lavezzi. Se il Napoli dovesse tornare in Champions league o vincere addirittura lo scudetto, Cavani non solo non si muoverebbe da Napoli ma prolungherebbe il contratto naturalmente con ulteriore adeguamento. Insomma, si aprirebbe un’altra storia. Almeno pari a quella che sembra dover legare ancora a lungo Hamsik agli azzurri.
Quest’anno l’attaccante uruguaiano guadagnerà, con annessi bonus, oltre quattro milioni di euro. Con buona pace del tetto ingaggi ma De Laurentiis non ha altre scelte. Certo, potrebbe usare il pugno di ferro imponendo il rispetto dell’attuale contratto, tra l’altro rinnovato e ritoccato appena l’anno scorso, ma a che servirebbe trattenere a tutti i costi un Cavani scontento?
Le voci di mercato sul possibile arrivo di Pazzini e quello prossimo venturo di Giuseppe Rossi, non c’entrano nulla con l’affaire-Cavani. Pazzini rappresenterebbe quest’anno solo un’alternativa a Cavani, a meno di un modifica di assetto e di modulo di gioco. E soprattutto Pazzini servirebbe a tranquillizzare Mazzarri che al di là di tenori vecchi e nuovi resta il primo interprete di questo Napoli e del progetto di De Laurentiis.

Leggi il seguito

Londra 2012 / Judoka saudita vale un accordo per un velo

Wodjan Ali Seraj Abdulrahim Sharkani (nella foto), judoka saudita, gareggerà a Londra 2012 indossando uno speciale pelearà con un hijab speciale. Lo ha annunciato Emmaneulle Moreau, portavoce del Cio, comunicando che il Comitato olimpico saudita e la federjudo internazionale (Ijf) hanno raggiunto un accordo sull’impiego di una versione ‘ad hoc’ del tradizionale velo islamico. «Abbiamo trovato la soluzione per consentirle di competere. E’ un’intesa positiva tra sport e tradizione», aggiunge. L’atleta saudita, iscritta al torneo della categoria 78 kg, esordirà venerdì affrontando la portoricana Melissa Mojica. Arabia Saudita, Qatar e Brunei hanno inviato per la prima volta le proprie atlete ai Giochi. La bandiera saudita, in campo femminile, sarà rappresentata anche dall’ottocentista Sarah Attar. Oggi il Times ricorda che la Federazione internazionale di judo vieta di usare copricapi, per il rischio che possano essere usati inavvertitamente per una presa di strangolamento. Shaherkani aveva minacciato di ritirarsi dalle gare se le fosse stato impedito di

Leggi il seguito