Campania? Benvenuti nell’inferno disoccupazione

Campania e Napoli indossano la maglia nera nel campo del lavoro. Entrambe guidano, a livello regionale e provinciale, la classifica del maggior tasso di disoccupazione. E la situazione va al netto di quelle che saranno le novità dalla riforma del lavoro e dei circa trentamila esodati stimati nella regione.
In Campania il 19,6% della popolazione in età da lavoro, tre punti percentuali in più rispetto ai dati del quarto trimestre 2011, è ufficialmente disoccupato. La città di Napoli, invece, stando a quello che riportano i dati del 2011, è la città con il più alto tasso di disoccupazione (17,8%).

Leggi il seguito