Teatro a Salerno / L’illusione deluchiana di educare all’innovazione

Leggiamo in questi giorni che la città di Salerno si è dotata di uno strumento (Fondazione Salerno Contemporanea) per ospitare compagnie, attori e personalità del nuovo teatro ed offrire una informazione ed una spettacolarità più meditata, per così dire, di quelle proposte dai cartelloni del Verdi, del Delle Arti e delle non poche altre strutture amatoriali e semiprofessionali presenti in città. L’idea è buona e la direttrice (Igina di Napoli) ha già acquisito meriti con la gestione del napoletano Teatro Nuovo.

Leggi il seguito