Incendio killer in Campania, un morto e due feriti nel Vallo di Lauro

E’ costata la vita ad un operaio l’incendio nel Vallo di Lauro, in provincia di Avellino sulle colline che dal comune di Quindici degradano verso Palma Campania, nella frazione Castello, in provincia di Napoli. La vittima è Michele Giglione, 57enne dipendente di una cooperativa di servizi. L’uomo sarebbe stato ritrovato dai carabinieri del comando provinciale di Avellino che sono stati avvisati della scomparsa di un agente del Corpo Forestale e di due operai della cooperativa impegnati a spegnere il vasto incendio in località Madonna delle Nevi.
Nello stesso incendio, sono rimasti feriti anche altre due persone. In attesa che si conoscano meglio le modalità di quanto accaduto sui monti del Vallo di Lauro, non si esclude che l’incendio possa avere una matrice dolosa. I tre sono rimasti intrappolati nel fumo denso e in due sono stati ritrovati poco dopo, ma per Giglione non c’è stato nulla da fare. L’uomo è stato rinvenuto privo di sensi. I carabinieri hanno chiesto l’intervento di un’ambulanza del 118 e i sanitari giunti sul posto hanno tentato di rianimare l’operaio, senza però riuscirci. Secondo il medico legale Michele Giglione sarebbe morto per le esalazioni di monossido di carbonio. Le indagini sono affidate al Corpo Forestale.

Leggi il seguito

Quei sindaci insaziabili che chiedono altri 2000 milioni per il terremoto ‘80

Duemila milioni di euro, difficilmente esigibili, e oltre mezzo secolo per completare l’opera di ricostruzione delle abitazioni distrutte dal terremoto del 1980. Una cifra enorme, difficile persino da pronunciare, figuriamoci da mettere insieme in questa crisi, ed un tempo molto lungo e incerto. Sono la cifra ed il tempo che, a distanza di 32 anni e di più di 32 miliardi di euro, il gruppo di lavoro per il completamento della ricostruzione delle zone della Basilicata e della Campania colpite dagli eventi sismici del 1980 (del ministero delle Infrastrutture) ha individuato per chiudere la ricostruzione del terremoto dell’80. Esattamente 600 milioni di euro sono le esigenze della regione Basilicata e 1.400 milioni di euro quelle della regione Campania.

Leggi il seguito