I rilevatori del censimento, un esercito di giovani senza paga

Nessuno pensava di aver trovato il “posto fisso” ma di qui ad immaginare che per essere pagati avrebbero aspettato mesi ne passa. Sono i rilevatori del Censimento 2011, un esercito di giovani e meno giovani, precari, disoccupati e disillusi, senza soldi e senza fiducia. A Salerno, Milano, Torino, Bologna, paga diversa, trattamenti differenti ma stessi problemi.

Leggi il seguito