Dom. Ago 18th, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Tempi di crisi? Sì, ma non per i vini campani che conquistano gli Usa

2 min read
Il made in Italy punta sull'esportazione e su mercati esteri ricettivi ai prodotti di qualità

Foto: mondodelgusto.it

di Vincenzo Pascale (da NY City)
Foto: mondodelgusto.it

In questo momento di difficile congiuntura economica mondiale alcuni settori ed industrie del cosiddetto made in Italy riescono a fronteggiare la crisi puntando molto sull’esportazione e su mercati esteri ricettivi ai prodotti italiani di qualità. Il settore vitivinicolo italiano ed in particolare meridionale si pone non solo tra i settori più innovativi di questa parte del Paese, ma anche come esempio di una capacità manageriale e progettuale capace di fronteggiare la crisi economica mondiale. Ne abbiamo avuto conferma durante la 23 rassegna di wine tasting tenutasi a New York dal 18 al 19 settembre ed organizzata dalla Winebow azienda americana leader mondiale nell’importazione e distribuzione di vini ed alcolici italiani. A New York erano presenti 180 produttori provenienti da ogni parte del mondo. Numerosi i produttori italiani e soprattutto meridionali presenti alla degustazione, aperta solo agli addetti del settore ed alla stampa, Citiamo: Monti e Valle Reale (Abruzzo), Di Majo Norante (Molise), Galardi, Montevetrano, Mastroberardino (Campania), Bisceglia (Basilicata), Botromagno, Leone de Castris (Puglia), Librandi (Calabria), Argiolas (Sardegna), Morgante, Tenuta di Fassina, Tasca d’Almerita (Sicilia). Ascoltiamo Dario Pennino, ad per le vendite dell’azienda Mastroberardino di Atripalda, fondata nel 1878 e dal 1901 presente negli Stati Uniti d’America (attualmente l’azienda è retta da Piero Mastroberardino ed è presente in tutti i 50stati dell’Unione e gli Stati Uniti rappresentano per l’azienda di Atripalda il primo mercato estero dopo quello interno): “Ad una flessione dei consumi interni – ci conferma Dario Pennino – abbiamo risposto con una maggiore presenza sui mercati esteri soprattutto quello americano molto ricettivo alla qualità dei nostri vini. Abbiamo 3 vini doc dell’Irpinia molto apprezzati negli Stati Uniti d’America ed abbiamo puntato molto su una filosofia territoriale. Siamo fedeli all’Irpinia e intendiamo sempre migliorare la nostra produzione e la capacità di penetrazione dei mercati per i nostri vini. La presenza sui mercati esteri, specie quello americano, non si imp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *