Sab. Lug 20th, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Terremoto nella notte tra Bologna e Ravenna, solo spavento

1 min read
Scossa profonda che non ha interessato strutture superficiali, quindi non ha provocato danni

sismografo-terremoto-scossa-scosse_650x447Scossa di terremoto nella notte tra Bologna e Ravenna. Il sisma, di magnitudo 3.5 della scala Richter è stato registrato alle 2.36 tra le due province emiliane.
Secondo i rilievi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, il terremoto ha avuto ipocentro a 53,7 km di profondità ed epicentro in prossimità dei comuni ravennati di Brisighella, Castel Bolognese e Riolo Terme, e del comune bolognese di Imola. Grande spavento da parte della popolazione, ma non si hanno segnalazioni di danni a persone o a cose. Non si registrano neppure telefonate da parte della popolazione alle forze dell’ordine e ai vigili del fuoco. Lo ha confermato la Protezione civile dell’Emilia-Romagna che si è allertata subito dopo la segnalazione della scossa ma non ha attivato alcuna squadra di soccorso.
«In alcune zone tra Ravenna, Bologna e Forlì la scossa è stata avvertita ma non in modo diffuso – ha spiegato il direttore della Protezione civile dell’Emilia Romagna, Maurizio Mainetti – Non si registrano danni, continuiamo con lo stato di attenzione».
«Il territorio colpito – ha aggiunto – è nella fascia limite tra l’Appennino e della pianura. Una scossa molto profonda che non ha interessato strutture di superficie che possono creare danni. È una zona classificata prevalentemente di secondo livello, mentre nel ravennate è di terzo livello». Non si sono registrate al momento altre scosse di assestamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *