Home
Il blog de IConfronti utilizza cookie di servizio e di analisi. Continuando la navigazione accetti l’uso di tali cookie. Più informazioni.
Tu sei qui: Home » MummyBook » Un ovetto tira l’altro…

Un ovetto tira l’altro…

Un ovetto tira l’altro…
di Nicoletta Tancredi

image

Un enorme uovo di cioccolato, racchiuso in un accattivante foglio lucido dal fucsia al lilla.
“È l’uovo di zio Totò, mamma?” – chiede retorica Paola, per la terza volta.
“Sì, è l’uovo che ti ha regalato zio Totò – rispondo paziente – e l’apriamo dopo pranzo” – aggiungo, intuendo dove vuole andare a parare la piccolina.
“Dopo pranzo, mamma!” – sentenzia la golosa di casa, dopo di me. Col tono di chi pensa “e non si arrende!”
“Sì certo” – dico continuando allegramente a cucinare.
Che poi, anche io, lo confesso, se non ci fosse Paola, quell’uovo lo aprirei eccome.
“Mamma, tu buoi aprire l’uovo?” mi chiede indagatrice.
Ma come! Mi legge nel pensiero?
“Voglio aprirlo, dopo pranzo!” rispondo io imperturbabile.
E mi affretto ai fornelli: devo preparare tutto prima che Camilla sprofondi nel sonno. Stamattina si è svegliata prima del solito e ora sta con gli occhietti mezzi chiusi, ciuccio a chilometraggio accelerato, e faccina schiacciata contro il divano.
“Mamma, mamma – Paola entra di nuovo in cucina, con tono allarmato – Camilla ha detto che buole aprire l’uovo!”
Camilla! Ma quale Camilla? Quella che a 14 mesi non dice null’altro che “mamma” e neanche a proposito? E che perlopiù, in questo momento, sta morendo di sonno?
“Mamma, ma Camilla buole l’uovo” – insiste Paola.
“E tu, che sei una bimba responsabile, spiegale che l’uovo si apre dopo pranzo!”
“Sì, dopo pranzo!” – ripete Paola delusa.
Altri due minuti e la pasta è cotta.
“Mamma, mamma – Paola irrompe di nuovo – papà ha detto che buole l’uovo di Paqua!”
“Papà?” – rispondo, divertita per gli stratagemmi messi in atto, così furbescamente infantili che neanche un suo coetaneo ci cascherebbe.
“Beh, come hai detto a Camilla – rispondo fingendo di abboccare – di’ anche a papà che apriamo l’uovo di cioccolato dopo pranzo!” – e sorrido.
La pasta è pronta e sto per chiamare a raccolta i commensali, quando sento la vocina di Paola che dolcemente dice al papà, agitando l’enorme uovo di cioccolato, con tanto di rumore festoso della carta lucida: “Papà, papà, mamma ha detto di aprire quest’uovo!”
Sorrido ancora, mentre riempio i piatti.
Poi la voce matura e al tempo stesso innocente di mio marito mi smorza il sorriso sulle labbra:
“Ma davvero hai detto che devo aprire l’uovo di Pasqua?”

Piccole e (in)confutabili verità di Mummybook

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 129

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto