Mer. Giu 26th, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Una rissa finisce in tragedia a Napoli, un morto e due feriti

2 min read
Il cadavere di Vincenzo Priore, di 21 anni, è stato trovato a Scampia, giovani anche i feriti

Un giovane è stato ucciso e due persone sono state ferite nella notte a Napoli. Il cadavere di Vincenzo Priore, di 21 anni, incensurato, è stato trovato a Scampia mentre i due feriti sono arrivati con mezzi propri in ospedale. Secondo la polizia il fatto potrebbe essere l’epilogo di una rissa scoppiata in un locale di Aversa (Caserta). La giovane vittima è stata rinvenuto, priva di vita, in via Cupa delle Vedove, nel quartiere napoletano Scampia con alcune ferite d’arma da fuoco alla schiena. Le due persone ferite sono giunte, invece, con mezzi propri presso l’ospedale cittadino San Giovanni Bosco: si tratta di un incensurato di 23 anni con una ferita alla testa da corpo contundente e un 28enne con precedenti per stupefacenti ed evasione con un colpo d’arma da fuoco alla testa. Le sue condizioni sarebbero gravi ed è attualmente ricoverato in prognosi riservata. La polizia, che sta indagando sia sul decesso che sul ferimento dei due ragazzi, sta vagliando una serie di piste investigative. E’ probabile che i tre siano rimasti coinvolti in una lite scoppiata all’interno del locale di Aversa e poi degenerata in rissa in strada.
Il giovane attualmente in prognosi riservata è originario di Casoria, grosso comune del Napoletano, mentre il 23enne è di via Ghisleri, nel quartiere Secondigliano. La vittima era di viale degli Asteroidi, sempre a Secondigliano, ed è stata ritrovata cadavere in via Cupa della Vedova nella zona della Masseria Cardone a Miano, al confine con Scampia. Nonostante la provenienza dei ragazzi dall’area a nord di Napoli, dove è in corso la cosiddetta “seconda faida”, gli investigatori escluderebbero la pista della camorra. Ad allertare la polizia è stato il 118. Erano stati, infatti, chiamati i soccorsi per la presenza di una persona riversa a terra in via Cupa della Vedova. A terra la polizia ha rinvenuto tre bossoli e un proiettile d’arma da fuoco. I fatti si sono svolti verso le 4 di questa mattina. Quasi contemporaneo il ricovero dei due giovani presso l’ospedale San Giovanni Bosco e il ritrovamento di Priore, ormai privo di vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *