Venerdì il ministro Profumo inaugura l’anno accademico al Suor Orsola

Registriamo in questa rubrica le voci e le attività dei nostri contatti senza alcuna mediazione, verificando soltanto la veridicità delle informazioni trasmesseci. Qualche nostro eventuale intervento avrà il solo scopo di garantire una maggiore chiarezza del messaggio.

[divide style=”3″]
Venerdì 11 Gennaio alle ore 16 presso l’aula magna dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli si svolgerà la cerimonia inaugurale dell’Anno Accademico 2012/13, anno quattrocentesimo trentesimo primo dalla fondazione della sede monumentale, centesimo decimo primo dalla nascita dell’istituzione universitaria.
La cerimonia sarà aperta dalla relazione del Rettore dell’Università Suor Orsola Benincasa, Lucio d’Alessandro, a cui seguiranno gli interventi del rappresentante dei laureati dell’Ateneo, Giovanni Mazzitelli e dei rappresentanti del personale tecnico-amministrativo, Natalia D’Amelio e Giovanni Garofalo.
La lectio inauguralis sarà dedicata al tema “Il Suor Orsola Benincasa: segni di un patrimonio dell’umanita” e sarà affidata a Marino Niola, professore ordinario di Antropologia all’Università Suor Orsola Benincasa.
La cerimonia sarà conclusa dall’intervento del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Francesco Profumo e dal conferimento del titolo di Professore emerito dell’Ateneo a Francesco De Sanctis, già Rettore dell’Università Suor Orsola Benincasa ed attualmente presedente del CRIE, il Centro di Ricerca sulle Istituzioni Europee del Suor Orsola.
“In uno dei momenti di maggiore crisi economica del Paese – spiega Lucio d’Alessandro, Rettore dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli – apriamo formalmente un anno accademico che abbiamo voluto simbolicamente avviare con una serie di interventi sulle tasse universitarie finalizzati a premiare sempre più il merito e con un patto con gli studenti in virtù del quale l’Ateneo si è impegnato a non aumentare le tasse nei prossimi anni ad un livello più alto di quello pagato nell’anno di immatricolazione. Un anno in cui abbiamo avviato importanti progetti di ricerca in un settore nevralgico per lo sviluppo economico del Mezzogiorno come quello delle tecnologie applicate alle scienze umane, abbiamo potenziato il nostro sistema di collaborazione con le aziende dell’intero territorio nazionale e il nostro servizio di Job Placement, abbiamo operato una grande svolta nel processo di internazionalizzazione con l’ingresso nel nostro corpo docenti di illustri professori di prestigiose università internazionali ed in cui abbiamo voluto arricchire ulteriormente la nostra offerta formativa di alta specializzazione post laurea che ha raggiunto ormai livelli di comprovata eccellenza in alcuni dei settori didattici in cui da anni l’ateneo ha consolidato una grande tradizione scientifica (comunicazione, giornalismo, enogastronomia, archeologia, beni culturali, pedagogia, psicologia, lingue, diritto e criminologia).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *