Home
Tu sei qui: Home » Archivio » Woodcock vuole indagare su Bassolino per la foto con Berlusconi

Woodcock vuole indagare su Bassolino per la foto con Berlusconi

Woodcock vuole indagare su Bassolino per la foto con Berlusconi

Potrebbe aprire nuove piste investigative la lettera scritta da Valter Lavitola a Silvio Berlusconi lo scorso dicembre e trovata dai pm di Napoli nel computer dell’imprenditore e politico Carmelo Pintabona. Nel lunghissimo testo, depositato al processo per la tentata estorsione al Cavaliere che per Lavitola comincerà il prossimo 14 novembre, l’ex direttore dell’Avanti! riferisce infatti alcune circostanze che gli inquirenti intenderebbero approfondire. Lavitola potrebbe dunque essere nuovamente interrogato nei prossimi giorni. Il giornalista, in particolare, nella lettera (che non fu spedita ma il cui contenuto Pintabona avrebbe riferito a Berlusconi) asseriva di essere stato lui a convincere l’ex premier «a tentare di comprare i senatori necessari a far cadere Prodi». Un altro elemento che i pm Henry John Woodcock e Vincenzo Piscitelli potrebbero decidere di valutare riguarda le foto in cui Berlusconi sarebbe stato ritratto assieme all’ex governatore della Campania, Antonio Bassolino, e ad alcuni affiliati a clan.

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 1291

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto